Palazzetto ottocentesco, Sassari 2015

Descrizione Progetto

La ristrutturazione del Palazzetto ottocentesco è un progetto dello studio Officina29 architetti. Il fabbricato risale alla prima metà dell’ottocento e si sviluppa su tre livelli. L’intervento principale è stato svolto nell’atrio di ingresso, nel blocco scale, nel secondo livello e nel sottotetto. Il secondo livello, a pianta quadrata, si affaccia all’esterno su due lati: i diversi ambienti si susseguono dando vita a un percorso circolare.

Nella fascia centrale, senza affacci, sono stati inseriti i blocchi servizi.

Ogni nuovo intervento è reso evidente dal forte carattere contemporaneo in contrapposizione all’esistente: ne sono esempio i blocchi servizi, in cui però le grandi pareti specchiate riflettono, allo stesso tempo, il contesto storico in cui sono inseriti.

La pavimentazione del secondo piano è prevalentemente in cotto, in alternanza con marmo di carrara e cementine esagonali bicrome.

Durante i lavori di ripristino degli intonaci, in seguito all’asportazione degli strati superficiali di pittura, sono rinvenute particolari decorazioni a secco risalenti a ristrutturazioni precedenti, mostrando cosi la presenza di varie stratificazioni.

Tali pitture sono visibili in quasi tutte le sale e offrono una caratterizzazione unica agli ambienti.  Sulle pareti è stato riportato a vista l’intonaco a base tufo e in seguito è stata data una colorazione tenue, in armonia con le decorazioni presenti nelle volte.

All’ultimo piano invece è stato possibile intervenire maggiormente date le condizioni in cui versava il sottotetto. La copertura in legno è stata ricostruita secondo lo schema pre-esistente. È stata mantenuta e ripristinata la pavimentazione originale in cotto e sono stati realizzati due bilocali e un ufficio: un arredo contemporaneo, in contrasto con il contesto storico in cui è inserito, caratterizza gli ambienti.

Dettaglio Progetto

Progetto: Palazzetto ottocentesco, Sassari.
Tipologia: Abitazione/studio
Anno: 2014-2015
Architetti: Officina29 architetti
Team Project: Stefano Ercolani, Antonio Chessa
Committente: Privato
Photo Credits: João Morgado, Fotografia de arquitectura