Il parco sotto i pini, Hotel Corte Rosada 2015

Descrizione Progetto

L’idea principale, attorno alla quale si sviluppa il progetto, è quella di concepire le nuove aree verdi come forme di contaminazione da parte del paesaggio esistente che circonda la baia in cui è inserito l’Hotel Corte Rosada. Queste nuove “macchie” mostrano un aspetto spontaneo, naturale, autonomo, in grado di crescere nel tempo, necessitando del minimo intervento da parte dell’uomo. La scelta del materiale vegetale interessa specie prevalentemente autoctone, originarie della macchia mediterranea e del sottobosco di Pinus pinea. Unitamente vengono proposte alcune specie aloctone particolarmente adatte alle condizioni di crescita nel sottobosco di pineta, resistenti alla siccità, vento forte e salsedine.

Il tema del verde, di pertinenza delle singole unità abitative, segue una linea comune a tutti i blocchi-camere, caratterizzata da un impianto di vegetazione con funzione di schermatura visiva e la composizione degli elementi vegetali in raggruppamenti di forma irregolare. Queste macchie di vegetazione si estenderanno gradualmente nel tempo, seguendo una dinamica evolutiva naturale e porteranno a ridurre le aree adiacenti prive di copertura vegetale.

Intervento fondamentale del progetto riguarda il piazzale frontistante l’ingresso: lungo assi visivi importanti, determinati dalla passeggiata pedonale che collega il parcheggio con la reception e sala ristorante, la vegetazione lineare dirige l’attenzione dell’osservatore verso il mare. Proseguendo lungo la stessa passeggiata pedonale, l’osservatore viene attirato dai frammenti di vegetazione mediterranea aromatica, situati nelle aiuole rialzate, fulcro del progetto.

Le aiuole, realizzate in acciaio corten e con sedute in legno integrate, organizzano lo spazio, generando un luogo di sosta all’aperto, confortevole e stimolante per i clienti dell’albergo. I colori della vegetazione in tonalità di grigio e fioriture estive vivaci creano un sottofondo visivo suggestivo verso il mare.

Il   progetto si  basa  su principi ecologici e sostenibili, ha un impatto positivo in termini di estetica del paesaggio e crea scenari mutevoli e transitori che in futuro potranno fondersi con il contesto circostante. La tipologia di vegetazione inserita è volutamente a bassa manutenzione, richiede interventi minimi quali tagli distanziati nel tempo per riequilibrare i volumi e assicurare la rigenerazione naturale delle piante.

Il sistema di irrigazione verrà gradualmente ridotto, divenendo necessario solo ai fini della rigenerazione nei periodi di estrema siccità.

Dettaglio Progetto

Progetto: Il parco sotto i pini, Hotel Corte Rosada 2015
Tipologia: Landscape design
Anno: 2016
Architettura del paesaggio: Vlatka Colić
Architetti: Officina29 architetti
Committente: Privato