Appartamento privato, Alghero 2011

Descrizione Progetto

Caratteristica principale di questo intervento, realizzato nella città di Alghero nelle immediate vicinanze del centro storico, è la totale apertura degli spazi abitativi sullo splendido paesaggio circostante e la luminosità degli ambienti che questo comporta.

L’appartamento esistente, ampliato sul lastrico solare, si colloca infatti ad angolo su due vie e affaccia verso le mura della città vecchia e le cupole delle chiese di Santa Maria e San Michele, a destra; il prospetto principale gode invece della vista sulla passeggiata a mare “Bousquet”, lungo la quale si estende il porto turistico, e in lontananza di quella sul promontorio roccioso di Capo Caccia e i stupendi tramonti che offre.

Il piano esistente è stato modificato al fine di ottimizzare gli spazi e garantire una migliore distribuzione interna; inoltre è stata aggiunta una scala di collegamento tra i due piani, che consente due ingressi separati.

L’ampliamento è stato realizzato con una struttura metallica leggera, che segue la forma del fabbricato sottostante arretrandosi di qualche metro sul prospetto. Caratterizzata da ampie vetrate che incorniciano il paesaggio circostante e mantengono in continua comunicazione interni ed esterni, questa nuova porzione di fabbricato è stata realizzata utilizzando sistemi costruttivi ad alto risparmio energetico, sia per quanto riguarda i muri perimetrali che gli infissi esterni.

L’utilizzo di finiture chiare, sia per pavimentazioni, rivestimenti e arredi, accentua la luminosità degli ambienti: si è scelto il marmo di Orosei, una pietra locale, per i bagni e parte del disimpegno d’ingresso, in contrasto con il parquet posato nel resto dell’abitazione. Il tutto consente di valorizzare e godere appieno della piacevole sensazione di relax che si prova osservando il mare, comodamente seduti sul divano.

 

Dettaglio Progetto

Progetto: Appartamenti privati, Alghero 2011.
Tipologia: Abitazione
Anno: 2010-2011
Architetti: Officina29 architetti
Team Project: Stefano Ercolani, Antonio Chessa, Antonio Pistuddi
Committente: Privato
Photo Credits: Pierfranco Cuccuru