Alessandra Caria

Alessandra Caria

Architetto

Alessandra Caria, architetto, nasce nel 1986. Nel 2005 si diploma al Liceo Classico-Linguistico di Alghero. Idealista e tenace, nonostante il parere inizialmente contrario dei genitori, si iscrive alla Facoltà di Architettura di Alghero.

Durante gli anni di università intraprende uno stage presso lo studio Bipolaire Arquitectos, occupandosi di progettazione architettonica e calcoli strutturali.

Frequenta il quinto anno di Università alla Faculdade tecnica de Lisboa, scegliendo un corso specializzato in Arquitectura de interiores. Nell’aprile del 2011 si laurea in corso con il massimo dei voti, con la tesi “Cais do Ginjal: tra marginalità e creatività”.

Abilitata nel Luglio 2011, inizia a lavorare presso lo studio Zstudio, in cui lavora al progetto definitivo di una Rsa con nucleo Hospice, a Sorso

Dal dicembre 2011 entra a far parte dello studio Officina29.

All’interno dello studio si occupa del processo creativo: progettazione architettonica e di interni, dalle prime ipotesi progettuali al dettaglio nella realizzazione finale, design, arredo e direzione lavori.  In contemporanea svolge un ruolo importante di social media-marketing per lo studio: da sempre appassionata di scrittura, si occupa della stesura degli articoli pubblicati e del blog di architettura.  Nel dicembre 2015 ha curato, insieme a Marta Bonesu, la mostra di design realizzata dallo studio Officina29.

 

Tra i progetti realizzati troviamo: Dependance di villa in agro (2012), La casa nel bosco (2013), Villa rurale in chiave contemporanea (2015), Villa negli ulivi (2016), Centro benessere Hotel Corte Rosada (2016).

Tra gli articoli pubblicati troviamo: Architettura italiana “La casa nel bosco” Aprile 2016.